FIM Link al sito AISM

[ Home ]   [ Il Sistema FIM® ]   [ Corsi ]   [ Accreditamento on-line ]   [ Normative ]   [ Eventi ]   [ La Rivista ]   [ Link ]   [ Copyright ]   [ Partners ]   [ Contatti ]

Ti trovi in: Copyright

FIM® e
Copyright

Si parla di "sistema" FIM® per indicare l'insieme di marchi e di prodotti editoriali, statistici, clinico-epidemiologici, formativi e informatici che si basano sulla scala FIM® - Functional Independence Measure.

Come in qualsiasi "opera dell'ingegno", nessun particolare componente del sistema è, in quanto tale, originale: così come non sono originali le singole note di una canzone, le singole parole di un romanzo, i singoli punti colorati di un quadro, i singoli componenti meccanici di una macchina, le singole istruzioni di un programma software. Considerata nel suo insieme, evidentemente, ciascuna delle opere sopra citate può avere una originalità tale da generare diritti di proprietà, variamente ma pressoché universalmente tutelati dal Diritto sia delle singole Nazioni, sia internazionale.

Per la scala FIM®, per esempio, non è originale il fatto che essa misuri l'autosufficienza, né lo è il fatto che essa preveda singole voci relative all'alimentazione o al cammino. Il fatto che siano proprio quelle 18 voci, il fatto che esse siano definite in un certo modo, il fatto che i livelli di gravità sono 7 e definiti proprio in quel modo, il fatto che il manuale riporti un certo testo e non un altro, e via discorrendo: questi sono elementi che conferiscono al sistema una originalità complessiva. L’originalità genera il diritto alla tutela delle opere dell'ingegno (l’"intellectual property rights" anglosassone), universalmente noto come “diritto d’autore” e fortemente tutelato anche dalla legislazione italiana (L. 22.4.1941 No.633 e successive modifiche).

La tutela non ha soltanto lo scopo di generare diritti economici ma anche - e spesso soprattutto - lo scopo di garantire la corrispondenza fra nome e prodotto (ovvero, lo "standard" qualitativo), a difesa dell'utente. Dietro il termine "FIM®", per esempio, può stare soltanto una scala di misura composta in un certo modo, tradotta univocamente in un certo modo in Italia e somministrata secondo certe regole rese uniformi da apposite procedure standard di accreditamento.

Chiunque, fra le ormai migliaia di partecipanti, abbia seguito un Corso FIM® ha ricevuto istruzioni uniformi su come compilare la scala e il set di dati clinico-demografici cui essa viene correlata.
Lo standard ha generato una banca-dati nazionale che garantisce una robusta base di confronto per studi clinici, epidemiologici e gestionali.

Viceversa, una scala di misura "non protetta" può venire modificata in molte versioni, tradotta in molti modi, somministrata secondo regole diverse. I punteggi attribuiti dai singoli rilevatori avranno un significato diverso e non avranno l' uniformità che è requisito fondamentale per uno standard di misura.

La proprietà del sistema FIM® è di UB Foundations, Inc., Buffalo-NY, emanazione non-profit della State University of New York, Buffalo NY, di cui al sito web www.udsmr.org.
UB Foundation promuove lo sviluppo di "sistemi" nazionali con il meccanismo della concessione di Licenze esclusive, ferma restando la proprietà.

Fin dal 1992 UB Foundation, Inc. ha individuato un partner licenziatario in Italia, che da giugno 2010 è la Fondazione Italiana Sclerosi Multipla (FISM), Genova.
Di seguito le principali informazioni in merito alla licenza d’uso della scala FIM®
  • L’utilizzo di dati FIM a scopo istituzionale e a scopo di ricerca finanziata (es. punteggio inserito in cartella clinica, uso a scopo di controllo-gestione ospedaliera, pubblicazioni scientifiche o altra forma di divulgazione) è soggetta a licenza di utilizzo
  • Gli accordi di licenza prevedono sempre che i dati siano acquisiti ad operatori accreditati con l’apposito Corso
  • Oltre a concedere la licenza di utilizzo istituzionale, FISM è in grado di offrire servizi di:
    • collaborazione al disegno di studi epidemiologici-gestionali che includano la scala FIM
    • controllo di qualitā ed elaborazione statistica dei dati FIM e correlati
L’uso a scopo istituzionale non implica necessariamente dei costi per l’utilizzatore: per esempio, in passato licenze sono state concesse gratuitamente per studi scientifici multicentrici da parte di associazioni scientifiche. Anche in questi casi, tuttavia, restano obblighi di citazione di marchi e di qualità delle rilevazioni, a tutela della identità del sistema e della sua reputazione.

[ Torna all'inizio della pagina ]